Ultima modifica: 29 giugno 2017

MASTRO DI CANTINA: CORSO POST – DIPLOMA PER I GIOVANI OCCUPATI, DISOCCUPATI, DIPLOMATI IN TECNICO AGRARIO

mastro

MASTRO DI CANTINA

Direttore: Dott. Donato LANATI

CORSO POST – DIPLOMA PER I GIOVANI OCCUPATI, DISOCCUPATI, DIPLOMATI IN TECNICO AGRARIO ORGANIZZATO DA: ISS LEARDI – ITA LUPARIA di San Martino di Rosignano ed ENOSIS S.R.L di Fubine

Il corso prevede lo sviluppo di moduli strategici per la acquisizione delle competenze di una nuova figura professionale, che deve essere intermedia tra quella dell’enologo e quella del cantiniere. I moduli più professionalizzanti tratteranno di gestione del vigneto e della cantina, e seguiranno in aula e “in vivo” tutte le operazioni di vinificazione, dalla scelta dell’epoca ottimale di raccolta fino al termine delle operazioni di trasformazione. Sono previsti anche moduli di Diritto alimentare e legislazione vitivinicola, di Sicurezza e salute nei luoghi di lavoro, di Informatica applicata alla cantina, di Inglese tecnico e di marketing e comunicazione.

Si tratta di un percorso formativo altamente qualificante e che darà ai diplomati in Agraria l’opportunità di acquisire competenze spendibili nel mondo del lavoro aumentandone l’occupabilità. La nuova figura professionale dovrà essere in grado di gestire in modo attento, armonico e preciso tutte le operazioni che vengono svolte all’interno di uno stabilimento d i produzione vinicola, promuovendo la cultura del territorio e salvaguardando la tipicità del patrimonio vitivinicolo.

Il Mastro di cantina dovrà, al termine del percorso formativo, avere rafforzato le competenze per:

  • organizzare attività produttive vitivinicole ecocompatibili;
  • gestire attività produttive e trasformative, valorizzando gli aspetti qualitativi dei prodotti e assicurando tracciabilità e sicurezza;
  • interpretare e soddisfare le esigenze del settore della produzione vitivinicola con particolare riferimento alle problematiche del territorio;
  • applicare le norme previste dalla legislazione vitivinicola nazionale e comunitaria anche in materia di sicurezza alimentare;
  • utilizzare strumenti e metodologie appropriate per effettuare verifiche e controlli sul prodotto;
  • monitorare e gestire il processo di vinificazione in tutte le sue fasi con particolare riguardo all’introduzione di tecnologie innovative;
  • elaborare valutazioni economiche dei processi di produzione e trasformazione;
  • realizzare attività promozionali per la valorizzazione dei prodotti della filiera vitivinicola collegati alle caratteristiche territoriali.

Prolo Professionale

La figura professionale che si vuole formare è in grado di presidiare la trasformazione dell’uva in prodotti vinicoli, utilizzando metodologie e tecnologie specifiche nelle diverse fasi di lavorazione.

Ha competenze specifiche sulla gestione innovativa del vigneto e su tutti gli aspetti del processo produttivo, compresi la gestione dei processi di certificazione di qualità e la valorizzazione e commercializzazione delle produzioni.

ORGANIZZATO E REALIZZATO DA: ENOSIS S.R.L. E ISS LEARDI – LUPARIA

MODULO N. ORE Parte teorica
Diritto alimentare, legislazione vitivinicola 4 Legislazione vitivinicola
Sicurezza e salute nei luoghi di lavoro 4 Rischi nel processo produttivo
Informatica applicata alla cantina 8 Gestione informatizzata della cantina
Inglese 8 Terminologia tecnica applicata al settore
Gestione del vigneto e delle operazioni viticole 8 Le principali operazioni viticole
Le principali varietà di uve e potenziale enologico 4 I principi vitigni e loro potenziale enologico
Le principali malattie del vigneto 4 Riconoscimento e lotta alle malattie del vigneto
Epoca di maturazione delle uve, modalità e tecniche di raccolta 4 Stabilire l’epoca di vendemmia.
Igiene di cantina 4 Sanitizzazione della cantina
I lieviti ed i batteri 8 Cinetica della fermentazione
Vinificazione in bianco 4 Concetti della fermentazione in bianco
Vinificazione in rosso e rosato 4 Aspetti della vinificazione in rosso
Gestione dei travasi e affinamento 4 Fenomeni dell’invecchiamento
Pre-imbottigliamento e imbottigliamento 4 Preparazione dei vini per l’imbottigliamen to
Gli spumanti ed i vini speciali 4 I vini spumanti, vini passiti, chinati e filtrati dolci
Difetti del vino 4 Principali difetti del vino
Attrezzature di cantina ed impiantistica 4 Attrezzatura di cantina
Il controllo della qualità 4 HACCP
Marketing e comunicazione della cantina 4 Aspetti legati alla comunicazione aziendale
Degustazione 8 Degustazioni varietali
Area delle attività pratiche 52 Attività di cantina e laboratorio
Visite aziendali 10 Visita ad aziende del settore
Totale ore 160

Il Corso è diretto dal Dott. Donato Lanati, enologo di fama nazionale ed internazionale. Tutti i  docenti del corso hanno elevata esperienza professionale, alcuni di loro   hanno svolto attività di docenza universitaria e realizzato prestigiose pubblicazioni legate al mondo vitivinicolo.

Le iscrizioni  sono aperte da subito con scadenza entro il 15 giugno 2017.

Numero massimo di partecipanti 25 corsisti.

E’ consentito l’accesso al corso per coloro che sono in possesso del titolo di studio richiesto,

con la precedenza per gli alunni diplomati all’ITA Luparia.

Al termine del corso verrà rilasciato attestato di frequenza a seguito di esame finale.

Per informazioni è possibile rivolgersi a:

Prof. Ferruccio Battaglia: battaglia.ferruccio@luparia.it – 0142/488151

Rag. Ettorina Bisaggio: bisaggio.ettorina@istitutoleardi.gov.it – 0142/452031

Sig.ra Lorenza Cantamessa: segreteria@luparia.it – 0142/488151

fondomastro